Il caffè sospeso a Napoli

    Il caffè sospeso è un'antica tradizione del popolo napoletano che dopo anni di assenza sta tornando di nuovo in auge, forse per colpa della crisi!

    Cos'è il caffè sospeso? E' quando una persona paga un caffè ad una persona che non se lo può permettere indirettamente però: ordina due caffè; uno lo prende e l'altro lo lascia appunto sospeso.
    Quando una persona indigente passa al bar e chiede se c'è un caffè sospeso, il barista glielo prepara in quanto offerto dal cliente generoso.

    La storia del caffè sospeso è nata in alcuni bar di Napoli nel secondo dopoguerra. In un momento così difficile chi aveva di più aiutava chi aveva di meno, anche con un semplice espresso. Era diventata oramai un’usanza napoletana, un modo per esprimere solidarietà tra cittadini in un tempo difficile.Negli ultimi anni era diventato difficile trovare un caffè sospeso. Ma ora, sicuramente a causa alla crisi economica, è tornato più forte di prima; questo perché non sono più solo i bar napoletani a promuovere l’iniziativa.


    Tanti hanno parlato di quest'ottima abitudine: lo scrittore partenopeo Luciano De Crescenzo ha dedicato proprio un libro dal titolo appunto "Il caffè sospeso". Per lo scrittore lasciare un caffè sospeso è come offirre un caffè al resto del mondo.


    La pratica del caffè sospeso ha preso piede un pò in tutta italia ed anche in alcuni bar all'estero.
    Si è creata una vera e propria rete del caffè sospeso ed è stata anche istituita la giornata del caffè sospeso  10 Dicembre.

    Quindi ogni tanto se potete permettere, offrite anche voi un caffè al resto del mondo: lasciate un caffè sospeso!

    Letto 3795 volte
    Visite guidate Napoli

    Please publish modules in offcanvas position.