Museo di Etnopreistoria di Napoli

    Un vero e proprio gioiello situato all'interno di Castel dell'Ovo. Al suo interno sono esposte pietre lavorate e manufatti in osso, ceramica, terracotta e metallo, la cui esposizione copre tutte le fasi culturali della preistoria.

    Vetrine reperti Museo di Etnopreistoria di Napoli
    Museo CAI Napoli
    Museo Etnopreistoria di Napoli

    Info

    NAPOLI (NA)

    Via Eldorado 3

    tel : 081-7645343

    http://www.museoetnopreistoriacainapoli.it

    Orario

    Visitabile solo su prenotazione

    Artecard

    Biglietti

    Ingresso gratuito.

    Creato nel 1972, questo prezioso Museo  ha ampliato nel corso degli anni le sue collezioni ed è diventato una struttura di rilievo nel panorama museologico italiano.  Vi si custodiscono pietre lavorate e manufatti in osso, ceramica, terracotta e metallo, la cui esposizione copre tutte le fasi culturali della preistoria.
    E’ un originale Museo che, partendo dalla concezione che il clima ha creato l’Uomo ed il suo ambiente, espone tutti i balzi evolutivi provocati dalle alternanze climatiche avvenute in tempi geologici. Pur credendo all’assioma darwiniano, va molto indietro nel tempo, dalla lontana era precambriana ai cianobatteri. La didattica è supportata da strumenti audiovisivi (diapositive, videocassette, lucidi, etc.) che illustrano tutto il nostro passato remoto. L’originale raccolta è aperta a tutte le scuole di ogni ordine e grado.

     Per meglio visitare il Museo di Entopreistoria di Napoli di Napoli consigliamo di farlo in compagnia di Insolitaguida Napoli ( tel 338 965 22 88 oppure visita il sito web www.insolitaguida.it).

    Il Museo di Etnopreistoria di Napoli si trova all'interno del Castel dell'Ovo.

     Il Museo di Etnopreistoria di Napoli raccoglie al suo interno una buona parte di manufatti preistorici rinvenuti nel Cilento, luogo nel quale le popolazioni dell’epoca godevano di una vegetazione lussureggiante, un ambiente favorevole alla caccia così come il suo clima.
    Tra i reperti in pietra più rari in assoluto conservati nel Museo è sicuramente l' amigdala bifacciale, ritrovata presso la Grotta degli Iscolelli (nel Cilento) un utensile dalla forma a mandorla ed appuntita utilizzato come strumento di presa. Secondo gli studiosi, il primo ad utilizzare questo strumento fu presumibilmente l'Homo Ergaster.

    Ogni week-end a Napoli

    Se stai per visitare Napoli o vuoi solo conoscere meglio la tua città non perderti i tour organizzati ogni week-end dell'anno a Napoli!

    Tour Quartieri Spagnoli a Napoli
    Tour Cimitero Fontanelle e Sanità a Napoli
    Tour Spaccanapoli centro antico e Duomo di Napoli
    Altro in questa categoria: Centro Musei delle Scienze Naturali »
    Visite guidate Napoli

    Please publish modules in offcanvas position.